Call us toll free:
Top notch Multipurpose WordPress Theme!
mag
15

_Turi Caggegi ph_

Tenuta di Fessina parteciperà, come ogni anno, alla più importante manifestazione dedicata all’eccellenza enologica della Trinacria “Sicilia en primeur”.

Nata nel 2004, è una manifestazione che intende promuovere e presentare alla stampa nazionale ed internazionale sia l’ultima vendemmia, che le annate già in commercio delle aziende vitivinicole associate ad Assovini Sicilia. Sicilia en primeur è una manifestazione itinerante volta alla valorizzazione dei vari  territori di produzione e  delle loro eccellenze enogastronomiche.   Per l’XI edizione della grande degustazione di Sicilia en Primeur 2014, Assovini Sicilia ha scelto un palcoscenico di grande effetto facendo base alle Isole Eolie,  nell’isola di Vulcano. Qui si daranno appuntamento le 35 aziende vitivinicole associate partecipanti per presentare i propri vini ad una selezione di oltre 70 giornalisti.

Il giorno 26 maggio, Fessina accoglierà la delegazione del press tour  con un evento dedicato alla valorizzazione del patrimonio agroalimentare, culturale e paesaggistico dell’Etna, “Sentivo battere il cuore impazzito delle stelle…tra le nevi perenni della vetta e il fuoco del vulcano”.

I giornalisti, provenienti da varie parti del mondo, saranno condotti alla scoperta degli alberelli centenari di Contrada Moscamento, a Rovittello, al tramonto, per un aperitivo itinerante tra le autentiche sculture naturali delle viti e gli scuri muretti a secco dei terrazzamenti etnei. Dopo la visita alla cantina di vinificazione e all’antica bottaia in pietra lavica, apice del wine tour con incursione nel vero scrigno di Fessina, il palmento del Settecento con la grande “chianca” – pressa per le vinacce – ancora intatta, molto suggestiva, sebbene tuttora in via di ristrutturazione.

La cena-degustazione avrà luogo all’aperto, a bordo vigna, all’imbrunire.

Il vino delle stelle, dedicato alle Pleiadi che si alzano d’estate sulla cima dell’Etna, e i frutti di mare di Paolo Trimarchi, patron dell’OysterBar L’Acquario Degustazione di Giardini Naxos, ad inaugurare il buffet: A’ Puddara&Ostriche, la montagna da cui nasce il Carricante 2012 di Santa Maria di Licodìa, a mille metri slm, e il mare. In abbinamento anche il secondo cru di Carricante di Fessina, Il Musmeci Bianco 2012, prodotto a Milo.

La verticale del cru di Nerello Mascalese Il Musmeci Rosso Riserva (vendemmie 2007, 2008, 2009), che cresce dagli alberelli più vecchi di Fessina, sarà accompagnata al Cooking Show dello chef Turi Siligato dell’Osteria Nero d’Avola di Taormina, che preparerà a vista, sotto il cielo della Montagna di Fuoco, un primo piatto molto fresco e caratteristico di questo territorio, a base di pescato.

 “La nobiltà del vino è proprio questa: che non è mai un oggetto staccato e astratto, che possa essere giudicato bevendo un bicchiere, o due o tre, di una bottiglia che viene da un luogo dove non siamo mai stati. Che cosa ci dice l’odorato, e il palato, quando sorseggiamo un vino prodotto in un luogo, in un paesaggio che non abbiamo mai visto, da una terra in cui non abbiamo mai affondato il piede, e da gente che non abbiamo mai guardato negli occhi, e alla quale non abbiamo mai stretto la mano? Poco, molto poco”.

Da vino al vino di Mario Soldati

mag
13

“If you can spend a perfectly useless afternoon in a perfectly useless manner, you have learned how to live”.

Lin Yutang

Our ERSE  Red, a blend of Nerello Mascalese and Nerello Cappuccio grown in the vineyards of Contrada Moscamento to Rovittello, it is ideally suited to replace a white wine for the summer.  Featuring a beautiful versatility, Etna Rosso DOC Erse, suitably refreshed, lends itself to many occasions of conviviality and original combinations, even with fish.
Fermentation in stainless steel, ERSE Red keeps the freshness evident, the mineral imprint  and fruit crisp, along with a long finish typical of the vines “Nerello.”

mag
13

_​Erse, il richiamo del sorgere del sole e della rugiada all’alba.  L’azzurro delle gocce della rugiada. L’azzurro del cielo dell’Etna_

AGRODOLCE  dedica un post ai migliori cinque abbinamenti di TASTE OF MILANO, prestigioso festival enogastronomico nell’ambito del quale la storica Enoteca Trimani di Roma, distributore dei vini di Tenuta di Fessina nella Capitale, gestisce lo spazio dedicato ai winelovers. 



Primo classificato risulta l’abbinamento, ideato dai fratelli Trimani, dello sgombro marinato creato dallo chef Andrea Aprea con l’Etna DOC Rosso ERSE 2012 di Tenuta di Fessina:

”Sgombro marinato, piselli, formaggio di capra, rapanelli di Andrea Aprea del Vun (Milano) con Tenuta di Fessina Erse Etna Rosso doc 2012: l’abbinamento è così particolare che abbiamo chiesto informazioni direttamente a Paolo Trimani. ‘L’etna – ci racconta – è forse il più bianco dei vini rossi, leggero e non molto alcolico. Lo sgombro è invece un pesce che potrebbe somigliare a carne. Questo abbinamento è giocato quindi sull’incontro di due ingredienti di passaggio’. Intrigante”.

Il nostro ERSE Rosso, blend di Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio cresciuto  dai vigneti di Contrada Moscamento a Rovittello, risulta infatti adatto  a sostituire felicemente un bianco per l’estate.  “Un vino del mattino”, l’Etna DOC Rosso Erse,  versatile,  che, opportunamente rinfrescato, si presta  ad originali abbinamenti, anche col pesce, soprattutto nel periodo più caldo dell’anno.  Vinificato  in acciaio, mantiene  evidenti la freschezza, l’impronta minerale e il frutto croccante, insieme all’allungo tipico dei Nerelli.


mag
13

“I nostri amici finlandesi degustano un carpaccio di tonno rosso locale in abbinamento al mio amatissimo ERSE rosso di Tenuta di Fessina …omaggio alla nostra terra!!!”

(Paolo Trimarchi, patron de L’acquario Degustazione di Giardini Naxos)

mag
12

- ERSE 2012, Etna DOC Rosso_

“Riaverti così, sentire
in me che tu sei simile
al vento e agli anemoni.
Alle origini. Riaverti
dopo il tempo dell’abbandono
dopo gli oltraggi e l’odio
senza pentimenti, senza perdono.
Sono stato lontano da te
per anni come uno che
vuole essere solo, più
solo di un muro diroccato
più immobile di un sasso
che non lambisce il mare.
Poi abbiamo incominciato a viaggiare.
Dove ci siamo incontrati,
anima?
In che piazza di
città, in che prato,
in riva a che torrente?
E ora sei qui, da sempre
simile al vento, ai fiori, ai vulcani.
Alle origini”.
Giuseppe Conte

mag
11

_Il Musmeci, Etna DOC Rosso Riserva, annata 2009_

“L’ossimoro del vino. Invecchiando, ringiovanisce; maturando, raggiunge la sua piena vitalità, tramontando, sprigiona nuove, imprevedibili virtù”

Da “Le officine dei sensi. Il corpo, il cibo, i vegetali. La cosmografia interiore dell’uomo”  di Piero Camporesi, Garzanti Editori, 1985

La nuova annata del cru di Nerello Mascalese di Tenuta di Fessina, appena uscita sul mercato, presenta alcuni visibili residui sul fondo. La quercetina, sostanza polifenola che si trova nella buccia delll’uva, invecchiando, si è spogliata. Nel Musmeci 2009, che non subisce filtrazione, appaiono perciò tracce di questi sedimenti appartenenti al gruppo dei flavonoli.  Opportuna decantazione renderà il vino perfettamente godibile, poiché la quercetina non ne altera minimamente il gusto.  Per  i vini “sur lies” la decantazione è sempre consigliabile, affinché nella caraffa rimanga il vino limpido, senza le impurità connaturate a questo tipo di imbottigliamento.

Trattandosi di vini affinati per anni in bottiglia, Tenuta di Fessina considera questo un rischio che è necessario correre.

 

mag
10

_ Giovanni e Bruno, wine tour a Tenuta di Fessina_

“La cantina è un momento di pausa che la storia si prende, la somma sparsa di piccoli frammenti di tempo che si condensano….”

Eros&Vino di Jean-Luc Hennig

_La bottaia, Giovanni ph._

_ Il palmento, Giovanni ph._

 

mag
08

_In partenza per Sicilia en primeur 2014! debora ph._

debora, grazie! 
“La gioventù è un’epoca adatta alle generose passioni …”

(Joseph Hergesheimer)

Strawberries cherries and an angel’s kiss in spring
My summer wine is really made from all these things…

mag
08

_Swim ERSE Bianco 2012 vintage, Etna DOC, blend Carricante, Minnella, Catarratto_

“Happy. Just in my swim shorts, barefooted, wild-haired, in the red fire dark, singing, swigging wine, spitting, jumping, running—that’s the way to live”.
Jack Kerouac

mag
02

 

Presto in carta all’Enoteca del Chianti Classico del Mercato Centrale di Firenze -http://www.mercatocentrale.it/mercato-centrale-firenze/, oltre 1200 etichette per circa 4000 bottiglie in degustazione e vendita ogni giorno – anche i vini di Tenuta di Fessina.

Selezionati da Luca Gardini, che curerà anche l’enoscuola fiorentina -http://enoscuola.it/ -, i cru A’ Puddara, Etna DOC Bianco 2012, Carricante in purezza, e Il Musmeci, Etna DOC Rosso 2008, cru di Nerello Mascalese.

 Guida  ”VIGNAIOLI E VINI D’ITALIA 2013“. Curata dal capo redattore del Corriere della Sera Luciano Ferraro e dal sommelier di fama internazionale Luca Gardini, racconta volti e storie di uomini e donne uniti da un denominatore comune: la passione per il vino e per la terra e la volontà di raggiungere l’eccellenza  attraverso un percorso di ricerca  di qualità e di rispetto delle tradizioni.

“Federico Curtaz e Silvia Maestrelli. TENUTA DI FESSINA
Ha ritrovato un po’ del suo Piemonte alle pendici dell’Etna, Federico Curtaz. Dopo aver lavorato come agrotecnico anche per Gaja, è diventato l’enologo di VILLA PETRIOLO, l’azienda di Silvia Maestrelli. Con lei e con l’imprenditore milanese Roberto Silva, marito di Silvia, ha fondato nel 2007 la Tenuta di Fessina. ‘La mia esperienza più profonda’, la descrive lui. ‘L’Etna è stato una folgorazione. Qui mi sento a casa’. 7 ettari di Nerello Mascalese con viti di oltre 80 anni, tra due antiche sciare disposte a semicerchio, con i segni di lava antica. Scrive Silvia: ‘ Guardo all’Etna come una figlia guarda a sua madre, che genera come un poeta’.

L’ETICHETTA. Etna Rosso DOC IL MUSMECI. 
Prima annata sul mercato la 2007 e immediatamente è stato un successo di pubblico e critica. Il Musmeci è un cru di circa 7 ettari posto ai piedi dell’Etna che custodisce vigne di oltre 80 anni di Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio (minoritario nel blend). Molto elegante e quasi nordico, con note floreali ben in evidenza, al palato ha trama tannica dalla grana raffinata. Matura per venti mesi in botti grandi. Prezzo in enoteca: 35 euro.

ALTRI VINI CONSIGLIATI. Etna DOC Bianco A’ PUDDARA; IGT Nero d’Avola ERO”.